Trasferimento Militari 2012: Avvicendamento Reciproco Esercito 4.00/5 (80.00%) 1 Vota questo articolo

Trasferimento Militari 2012: normativa che regola le istanze di avvicendamento reciproco Esercito applicabile a militari di ruolo. Si tratta di operazioni basate nell’intercambio di posto di lavoro tra due militari, con caratteristiche simili, che pretendono avvicinarsi a casa. Nello specifico le istanze di avvicendamento reciproco per il personale militare ha lo scopo di regolare la possibilità dei militari in servizio permanente di presentare domanda per trasferimento militari 2012, ovvero per andare in una nuova sede avvicendandosi con un altro militare della medesima categoria.

trasferimento militari 2012

Fonte: cancello ed arnone news

Requisiti per il Trasferimento Militari 2012

-    I militari interessati al trasferimento militari 2012 devono aver maturato almeno 2 anni di permanenza effettiva presso l’attuale sede di lavoro.
-    Non devono essere stati condannati per delitti non colposi, né sottoposti a procedimenti penali.
-    Nell’anno di effettivo servizio antecedente la data di presentazione dell’istanza, l’interessato non deve aver riportato qualifiche inferiori a “Superiore alla Media”.

Come presentare le istanze avvicendamento reciproco esercito

Nelle istanze di avvicendamento reciproco per trasferimento militari 2012, l’interessato deve indicare il militare con il quale chiede di essere avvicendato, questo a sua volta, presenterà analoga reciproca istanza.
Le istanze di avvicendamento reciproco devono essere presentate direttamente al Dipartimento Impiego del Personale.

Quando presentare le istanze di avvicendamento

-    Ufficiali: mesi di settembre e ottobre
-    Sottufficiali: gennaio e febbraio
-    Graduati e Militari di Truppa: tutti i mesi dell’anno.

 

Come funziona il Trasferimento Militari 2012 – Avvicendamento Reciproco

Per avviare un trasferimento militari 2012 tramite avvicendamento reciproco, sono valutate le situazioni nelle quali venga rispettato l’equilibrio nel grado e nell’incarico tra il personale assegnato e quello in uscita.
Se si tratta di istanze che implicano un cambio di specialità, saranno tenuti in conto questi parametri:
-    Requisiti richiesti per le singole specialità
-    Necessità di realizzare corsi specifici da parte del personale coinvolto
-    Necessità di assicurare una permanenza minima nell’incarico al personale destinato ai reparti in 1 assegnazione, al fine di massimizzare le conoscenze acquisite durante l’iter formativo di base relativamente alla specialità o incarico assegnato. In questo caso, la permanenza minima richiesta è 3 anni anziché due.

Trasferimento Militari 2012: Motivi di esclusione di istanze (anche per uno solo degli interessati)

-    Previsto invio entro un anno alla frequenza di corsi obbligatori
-    In attività di comando di attribuzioni specifiche previste ai fini dell’avanzamento.
-    Appartenenza ad Arma o Corpo diverso
-    Per i Sottufficiali: non appartenere allo stesso trinomio “Specializzazione / Incarico principale / Posizione organica”
-    Per i Graduati: essere in possesso di particolari qualifiche o abilitazioni
-    Presenza di controindicazioni all’impiego specifico in una sede determinata.
-    Avere già usufruito di un trasferimento nei 5 anni precedenti
-    Revoca dell’istanza da parte di uno degli interessati

 

Scarica qui il modulo per compilare le istanze di avvicendamento reciproco: istanza di avvicendamento reciproco

 

Fonte: Forzearmate.org

Share and Enjoy


Leave a Reply