Salvo Cannizzo si è spento dopo molti anni di lotta contro il cancro 3.50/5 (70.00%) 2 Vota questo articolos

Salvo Cannizzo è morto. Il soldato, originario di Catania, era malato di cancro dopo essere stato in contatto con l’uranio impoverito in una missione in Kosovo. Negli ultimi anni aveva ripetuto pubblicamente il suo malessere per come era stato trattato dalle amministrazioni:  “Lo Stato ci ha abbandonato”.

 

 
Salvo Cannizzo aveva iniziato, pochi mesi fa, uno sciopero di fame per denunciare la mancanza di supporto dello Stato nei suoi confronti. Chiedeva aiuto e ricordava, costretto a vivere su una sedia a rotelle, che la sua malattia proveniva dal contatto con l’uranio impoverito in una missione a Kosovo tanti anni fa. Lo sciopero di fame non ha avuto nessuna risposta e lo stesso Stato è rimasto indifferente.

 
Nel 2009 ha fatto da guida alle telecamere di Report nel quartiere di Librino, portando alla luce incompiute e disservizi del comune di Catania. Sempre attento alle istanze dei più deboli, Salvo Cannizzo, appena tornato dal Kosovo, ha iniziato un percorso al fianco dei ceti meno abbienti. Irriverente, ribelle, ma soprattutto leale in quanto una delle ultime cose che ha detto prima di spegnersi è:  “Bisogna fare qualcosa per evitare che i miei compagni del battaglione S.Marco, che erano con me a contatto con l’uranio impoverito, muoiano nel silenzio dello Stato che ci ha abbandonato”.

 
L’ex militare lascia tre bambine, i funerali si svolgeranno stasera alle 16 presso la chiesa di S.Leone.

 
Fonte: LiveSicilia

Foto: Tutto sul sociale e non

 

 

Share and Enjoy


Leave a Reply