• Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
Vota Questo Articolo

Buonuscita (art 7/12), come è noto, è un ‘operazione per calcolare la liquidazione ed è molto più ricompensante rispetto al sistema di calcolo del trattamento di fine rapporto (TFR).
Come tutti noi sappiamo con l’ultima manovra Economica (D.L. nr 78 del 31/05/2010 convertita in Legge nr 122/2010) ha previsto anche interventi mirati proprio nel settore pensionistico, ovvero seppur non modificandole attuali leggi vigenti di riferimento, a posto delle ulteriori penalizzazioni, che andremo a spiegare con questo breve articolo.

Nella manovra Finanziaria è stato previsto di abbassare il coefficiente di calcolo sulla buonuscita dall’attuale coeff-07,10%, portandolo al 06,91%, ovvero al pari di quello dell’altrettanto fine rapporto, questo tipo di calcolo è entrato in vigore dal primo gennaio 2011. Facendo due conti, questa tipologia di calcolo, vedrà la perdita di Euro 250,00 all’anno, per ogni anno che resta da lavorare prima della pensione.
I diritti acquisiti in tanti anni, sono stati modificati senza preavviso di sorte, ci domandiamo cosa succederà adesso. Tutti coloro che hanno o che maturano i requisiti previsti per la pensione (60 anni di età o 35+5 anni di servizio), teniamo presente che non avranno nessuna ripercussione negativa per la pensione, per meglio dire potranno in ogni momento chiedere il collocamento a riposo seguendo i normali canoni previsti oggi.
Di tutt’altro parametro invece il calcolo di oggi in data di legge del 2011, per tutto l’anno in corso 2012. Esempio di un carabiniere con anni 53 di età, con più di 38 anni di servizio maturati entro il 30 novembre 2011, può andare in pensione il 01/Dicembre 2012.
Ecco perché, la parola d’ordine è controllo approfondito e completo dei calcoli relativi alla nostra pensione, perché da qui vale il sostegno economico per noi e le nostre famiglie.

Fonte: Sindacato Unitario Personale in Uniforme

Argomenti correlati: Pensione tabellare

Share and Enjoy


Leave a Reply