Pensioni: nuovo regolamento, bozza definitiva.

24 settembre 2012 posted by Staff
Vota Questo Articolo

Schema di regolamento di armonizzazione dei requisiti di accesso al sistema pensionistico del personale comparto difesa-sicurezza e comparto vigili del fuoco e soccorso pubblico. Una volta approvata la nuova normativa, le modifiche saranno applicate dall’1 gennaio 2013:
 
 

Pensioni di Vecchiaia Militari e Forze dell’Ordine: Modifiche

 
 
 
 
 

Pensioni Anticipate

Secondo le nuove regole, la pensione anticipata è consentita se risulta maturata un’anzianità contributiva minima di 42 anni e tre mesi. Sulla quota retributiva di trattamento relativa alle anzianità contributive previste antecedentemente è applicata una riduzione del 1% per ogni anno di anticipo nell’accesso al pensionamento rispetto all’età di 58 anni fino al 31 dicembre 2018 e rispetto all’età di 59 anni a decorrere dal 1 gennaio 2019.
Per ottenerla, è necessario:

- 2013-2015: Minimo di 58 anni e tre mesi ed un requisito contributivo di almeno 37 anni
- 2016-2018: Minimo di 58 anni e tre mesi ed un requisito contributivo di almeno 39 anni.
- 2019-2020: Minimo di 59 anni con un requisito contributivo di almeno 40 anni
- 2021: servono gli stessi requisiti compresi nel punto precedente ma saranno applicati gli adeguamenti alla speranza di vita di cui all’articolo 12 del decreto-legge 31 maggio 2010, n.78 convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122 e successive modificazioni e integrazioni.
 
 

Aumento del Periodo di Servizio

Dal 1 gennaio 2013 gli aumenti del periodo di servizio, anche se eccedenti i due anni e sei mesi, maturati entro il 31 dicembre 2012, sono riconosciuti utili a fini pensionistici e se eccedenti a due anni e sei mesi non sono ulteriormente aumentabili.

 

 

Fonte: Forzearmate.org

 

 

 

 

Share and Enjoy


Leave a Reply