Pensione privilegiata

10 febbraio 2012 posted by Staff
Vota Questo Articolo

Reuters

La pensione privilegiata spetta ai dipendenti dell’Esercito che hanno riportato infermità o lesioni per causa di servizio, ovvero a militari in inabilità assoluta o permanente derivante dal lavoro. Questa tipologia di pensioni sono svincolate dall’anzianità lavorativa e viene regolata dal DPR 1092/73, la norma prevede che nel caso di morte del soldato in questione, la pensione privilegiata viene erogata ai familiari.
REQUISITI
- Essere inabili
- Avere riportato infermità o lesioni dipendenti da causa di servizio
- Non essere responsabili di tale infermità
DOMANDA
- Nel caso dei dipendenti statali, la pensione privilegiata viene liquidata d’ufficio
- Nel caso degli scritti alle ex casse amministrate dagli IIPP, l’erogazione avviene dopo la domanda dell’interessato presentata all’Inpdap.
TEMPISTICA
La domanda per l’erogazione di una pensione privilegiata deve essere presentata entro cinque anni della fine di servizio. Se l’invalidità sia derivata da parkinsonismo, il termine è decennale.

Fonte: Sindacato Unitario Personale in Uniforme

Share and Enjoy


Leave a Reply