Vota Questo Articolo

La Nato avverte l’Italia e gli altri paesi europei che intendono ritagliare le risorse nei comparti di Difesa e Sicurezza, sull’importanza di mantenere la capacità di “rispondere alle sfide di sicurezza del futuro”. Queste dichiarazioni sono state realizzate dal segretario generale della Nato, Anders Fogh Rasmussen, nella riunione mantenuta ieri a Bruxelles. Alcuni degli argomenti centrali dell’incontro sono stati la presenza delle truppe europee in Afghanistan e le risorse alla difesa.

 
Su questo punto, il segretario della Nato, che si è mostrato preoccupato per le politiche di austerity portate avanti da alcuni paesi come l’Italia, ha segnalato la necessità di investire in una “difesa intelligente” ovvero al miglior utilizzo delle risorse disponibili in questi momento di crisi.

 
La Nato promuove l’ottimizzazione dell’uso delle risorse ma anche l’investimento quanto possibile nel settore difesa perché “se il pacchetto difesa sarà un ‘tantum’ sarà la fine”. I ministri responsabili degli esteri e la difesa, presenti alla riunioni, hanno dato il via libera ad un progetto per la connessione delle Forze Armate (Connected Forces Initative), volta a rafforzare le attività di addestramento e disporre di tecnologia avanzata.

Share and Enjoy


Leave a Reply