Vota Questo Articolo

ANSA

Ho i miei dubbi su come la Farnesina sta gestendo la situazione dei due marò arrestati in India, sicuramente non è una situazione facile né una vicenda facile da gestire ma lo spirito degli appartenenti alla Marina Militare e alle Forze dell’Ordine non è sicuramente quello giusto, siamo delusi e poco motivati.

Un ufficiale della Marina Militare, in dichiarazioni al Giornale, ha lamentato: “la delusione è a 360°. E adesso con che spirito andremo in missione antipirateria?. Se sventolassimo la bandiera inglese o americana non sarebbe finita così. Con il tricolore se fai il tuo dovere e spari rischi di finire in galera in patria o in India”.

Devono sapere che il nostro cuore è con loro. Un mio collega ha scritto sulla bacheca Facebook del marinaio tarantino, Massimiliano Latorre: “Massimiliano, in questo momento tutti i fucilieri ed ex fucilieri di Marina italiani, sono con te e Salvatore. Se ce lo chiedessero, saremmo pronti per partire e venire a riprendervi fisicamente… anche stasera stessa! Non mollate ragazzi! Un fraterno abbraccio!…Per Mare, Per Terram!”. Io non avrei mai potuto dirlo meglio di così.

Novità:

Una settimana cruciale nella vicenda dei due maro’ Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, si chiude oggi in Kerala con due appuntamenti presso l’Alta Corte di Kochi e nell’istituto della polizia scientifica di Trivandrum.

A Kochi si terra’ la terza udienza sulla giurisdizione del caso, mentre a Trivandrum si concluderanno le perizie sulle armi trovate a bordo della Enrica Lexie. (ANSA).

Per saperne di più: Militari arrestati in India

Share and Enjoy


Leave a Reply