Nuovo rinvio per i marò: Processo il 18 febbraio

16 gennaio 2013 posted by Staff
Vota Questo Articolo

Non se ne può più. Un nuovo rinvio per i nostri marò, sequestrati in India. Il tribunale di Kollam ha deciso di rimandare al 18 febbraio il processo di primo grado a carico di Latorre e Girone. In questo momento, è tutto sospeso in attesa della sentenza della Corte Suprema di New Delhi. Questa nuova decisione del tribunale ormai non sorprende a nessuno perché prima l’ha già fatto mille volte.

 

Foto: Il Messaggero

Il prossimo 15 febbraio sarà il primo anniversario dell’incidente. Da quel momento, i nostri marò sono trattenuti in India accusati di aver ucciso due pescatori indiani, ai quali avrebbero scambiati per pirati, durante la propria attività di scorta armata alla petroliera ‘Enrica Lexie’. Negli ultimi 11 mesi abbiamo visto rimandare le udienze volta dopo volta, ma non solo, ci sono molte contradizioni nelle indagini realizzate dalla polizia indiana. Inoltre, la testimonianza del proprietario della nave di pesca in cui si trovavano i due pescatori uccisi è stata modificata più di una volta.

 

Ma in tutto questo, cosa è successo con Massimiliano e Salvatore?

Niente.

 

Sono ancora lì, dopo un permesso di 15 giorni scarsi per natale. Ascoltano belle parole delle nostre autorità e attendono pazientemente la fine di questo incubo.

 

Questa volta, l’avvocato dei marò, A.K. Manoj, ha affermato che si tratta soltanto di una “pura formalità”, in quanto il processo è sospeso in attesa che la Corte Suprema si pronunci sulla questione della giurisdizione, che l’Italia rivendica per sé.

 

D’altra parte, La Farnesina attende una soluzione a breve e si mostra ottimista, come ha sempre fatto.

 

Anche tu ti senti ottimista? Io non più.

 

 

Share and Enjoy


Leave a Reply