Vota Questo Articolo

Fiaccolata per liberalizzazione marò (Gruppo: Ridateci i nostri Leoni)

 

Oggi scrivo da un punto di vista qualunquista, sicuramente non è la prima volta negli ultimi mesi. Leggo i giornali e mi stupisco quando vedo…NIENTE….non c’è niente: aggiornamenti, notizie, dettagli…..qualcosa, voglio sapere qualcosa su Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Ci sono molte persone che attendono queste notizie, seguono la vicenda e sono preoccupate per una realtà che non riescono a credere, che non riusciamo a credere.

 

Io non dimentico, e ci sono tante persone che non dimenticano. Le invito a commentare qui questo post per ricordare, in onore ai nostri marò che, cercando di fare al meglio il suo lavoro, sono finiti in una prigione indiana per dei mesi senza neanche una prova per le accuse.

 

Ora, si trovano meglio….ok, fuori dal carcere ma sempre detenuti. Inoltre, continuano sempre le dilazioni e gli spostamenti di date per le indagini e il procedimento giuridico. Non mi sembra una cosa seria!!!!

 

Leggo una volta e poi un’altra le dichiarazioni del sottosegretario agli Esteri, Staffan del Mistura, chi ha detto alcuni giorni fa che “L’Italia non molla e non mollerà mai e poi mai i nostri marò. E lo avete visto. Sono completamente sorpresi anzi scioccati laggiù (in India, ndr) dell’intensità della nostra azione. Uno straordinario team dedicato di più di 10 persone per due marò. Si perché due marò sono come 1000″.

 

Lo avete visto??? Ma chi….chi l’ha visto? Io no….penso fin dall’inizio e continuo a pensare che l’India ci prende in giro, sono sempre stati gli indiani a decidere tutto e addirittura saranno loro ad accogliere il giudizio quando la vicenda, se non ho capito male, è accaduta in acque internazionali. Altre questioni? Certo, due traduttori indiani per i nostri marò….ci mancava solo questo. Poi….altre sorprese?

 

Il sottosegretario aggiunge: “Sull’incidente abbiamo una posizione ferma e precisa che molti Paesi come la Cina condividono. In un incidente avvenuto in acque internazionali da una nave internazionale è la bandiera della nave che conta. In India usano la legge 40 e per loro le pallottole sono partite da una nave italiana ma sono arrivate su una nave indiana e in territorio indiano per cui vale la legge indiana. Il nostro punto di vista è ben diverso vale e verrà fatto valere sempre perché apre un vaso di pandora. In questo caso avremo una spirale senza fine. Pertanto rimango convinto che la chiave di volta, la chiave vincente sulla quale puntiamo e con la quale otterremo i risultati è proprio l’immunità funzionale”,…..mah……..Ditemi quello che pensate….è l’unico modo di farci sentire. 

 

 

 

 

Share and Enjoy


Leave a Reply