Latorre e Girone devono tornare a casa

6 giugno 2012 posted by Staff
Vota Questo Articolo

Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, da venerdì scorso in libertà su cauzione, “stanno meglio”. È così, in questi termini, che il sottosegretario agli Esteri, Staffan de Mistura, ha definito la loro situazione. Afferma che per loro, la situazione è “completamente un’altra cosa: stanno nello stesso albergo in cui sono stato anch’io e i familiari potranno andare presto a trovarli”.

Certo che è un’altra cosa!!!!sono stati in carcere per oltre tre mesi, per aver ucciso presumibilmente due pescatori indiani il 15 febbraio scorso, ai quali avrebbero scambiato per pirati…..certo che stanno meglio, e certo che è un’altra cosa. Ma questa libertà, vorrei ricordare, ha dei margini molto stretti. Non hanno passaporto, non possono andare da nessuna parte e tutti i giorni devono presentarsi davanti le autorità.

Il 18 è previsto l’inizio del processo giudiziale che finalmente, sembra, sarà in India. Questo è stato un punto di conflitto fra questo paese e l’Italia in quanto non è mai stato chiaro chi aveva la competenza in quanto la vicenda, secondo le autorità italiane, è accaduta in acque internazionali.

Non ho una soluzione da dare rispetto a cosa poteva o non poteva fare l’Italia per velocizzare il caso ma non è neanche il mio compito. Penso che le cose dovrebbero essere andate in un altro modo, senza tante dilazioni né incassi da parte dell’India che, fin dall’inizio, ha avuto il controllo della situazione.

La diplomazia è necessaria, assolutamente si, non sarò io a dire il contrario, ma forse essere un po’ meno diplomatici in questo caso ci stava. Latorre e Girone devono tornare a casa.

Share and Enjoy


Leave a Reply