Vota Questo Articolo

I familiari dei pescatori uccisi in India, motivo per il quale sono in carcere i due militari italiani, chiedono l’arresto del comandante della nave “Enrica Lexie”. Secondo ha dichiarato il rappresentante legale della famiglia di uno dei pescatori, Yash Thomas, è stata presentata una petizione all’Alta Corte del Kerala. La responsabile di decidere oggi, inoltre, sul ricorso in merito alla questione della giurisdizione internazionale della vicenda.


Il comandante si difende
D’altra parte, ha parlato l’armatore della nave, Luigi d’Amato per difendersi dopo le dichiarazioni del ministro degli Esteri, Giulio Terzi, il quale ha segnalato che il rientro della nave in acque indiane non era previsto. Secondo l’avvocato dell’armatore, la decisione di cambiare rotta sembrava “l’unica cosa saggia da fare”, in quanto le autorità indiane avevano chiesto collaborazione per un sospetto attacco di pirateria. A leggere il libro di bordo, infatti, il 15 febbraio il comando marittimo di Mumbay, “verificata la posizione della Enrica Lexia, ha chiesto al comandante di cambiare rotta e di dirigersi verso Kochi, perchè a seguito di un’informazione di un sospetto attacco di pirateria erano state catturate due barche. Si chiedeva, in particolare, una collaborazione per ricostruire i fatti ed offrire eventuali testimonianze“.
“È di tutta evidenza che la decisione del comandante è stata dettata dalle modalità dell’ordine e nella convinzione di non avere nulla da nascondere; quindi nella certezza di riprendere la navigazione in tempi stretti”, ha spiegato il legale della società, “Anche perché né il comandante, né altri componenti dell’equipaggio potevano sapere dell’incidente occorso ai due pescatori. In quei momenti concitati una piccola deviazione di rotta per collaborare all’identificazione dei pirati ha rappresentato l’unica cosa saggia da fare, al fine di fornire un concreto contributo alla lotta alla pirateria”.
(Fonte: ANSA)

 

Per saperne di più:

- interviene Monti

- richiesta trasferimento del carcere,

- la UE inizia le negoziazioni

Share and Enjoy


Leave a Reply