• Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
Vota Questo Articolo

Oggi è previsto l’arrivo della salma di Manuele Braj, carabiniere morto in Afghanistan, due giorni fa. Braj è la 51esima vittima italiana nel territorio afghano.

 

L’arrivo è previsto alle 10.30 all’aeroporto di Ciampino e poi, i resti mortali del carabiniere saranno trasferiti all’ospedale militare del Celio, a Roma, dove verrà allestita la camera ardente. Le esequie solenni sono previste stasera, alle 19.00, presso la basilica di Santa Maria degli Angeli.

 

Braj, di 30 anni, era sposato e lascia un figlio di 8 mesi. Nel suo paese, Collepasso (Salento), si è decretato lutto cittadino. “Con un’ordinanza fino a giovedì sera – ha detto il sindaco Paolo Menozzi – è stato proclamato il lutto cittadino, le bandiere saranno a mezz’asta e le attività del consiglio comunale sono rinviate. Questo per noi e per tutta la comunità è il momento del dolore”.

 

Il sindaco è partito ieri sera con la famiglia di Manuele e della moglie per ricevere questa mattina la salma di Braj all’aeroporto di Ciampino. “Per l’ultimo saluto di Collepasso verrà allestita – ha spiegato Menozzi – una camera ardente nei locali adiacenti alla parrocchia Cristo Re dove giovedì alle 17.30 si terranno i funerali. Il nostro modo per rendere omaggio a Manuele”.

 

 

 

Share and Enjoy


Leave a Reply