Vota Questo Articolo

La polizia indiana deve decidere entro oggi sullo spostamento in una guest house di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, accusati di aver sparato presumibilmente a due pescatori indiani il 15 febbraio scorso. I due marò sono prigionieri, da quel giorno, in un carcere di Trivandrum. Oggi le autorità di polizia e carcerarie del Kerala dovranno prendere una decisione sullo sull’opportunità o meno di spostare i militari italiani ad un luogo più appropriato.

 

Inoltre, è prevista la presentazione di accuse, da parte della polizia Ajit Kumar, entro questa settimana.  Secondo l’agenzia di notizie ANSA, il commissario Kumar, che è il capo della polizia di Kochi, non ha fornito altri particolari sulla conclusione delle indagini. Gli investigatori comunicheranno le accuse al giudice istruttore di Kollam che sta istruendo il processo contro i due militari italiani. Il verbale con i capi di imputazione dovrà essere presentato prima del termine di legge dei tre mesi di carcerazione preventiva che scade sabato prossimo, 19 maggio.
Una delegazione di parlamentari italiani si trova in India per continuare con le negoziazioni per la liberalizzazione dei due marò ma, la cosa che sorprende di più, è il fatto che sono passati tre mesi senza che si conosca neanche una prova che dimostri la colpevolezza di Latorre e Girone. Loro invece, continuano in carcere.

 

Share and Enjoy


Leave a Reply