• Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
Vota Questo Articolo

Fonte: Mondo Panorama

Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Italiano, generale Claudio Graziano, si trova a Herat, in Afghanistan, per una visita ufficiale ai soldati italiani in missione iniziata ieri.

 

L’obiettivo della visita è conoscere la situazione sul terreno del lavoro dei militari italiani e della zona di responsabilità italiana. In questo modo è prevista la visita a tutte le unità dell’RC-W e le sedi delle task force che compongono il contingente italiano in area.

 

La situazione in Afghanistan è attualmente rischiosa anche se sotto controllo, come ha dichiarato lo scorso 15 agosto il sottosegretario alla Difesa Gianluigi Magri nell’ambito della sua visita al contingente.

L’ultimo episodio pericoloso per i soldati italiani è accaduto pochi giorni fa quando tre militari sono rimasti feriti per la caduta, senza esplosione, di un razzo da 107 millimetri all’interno dell’avamposto italiano di Bala Baluk, la FOB Tobruk, nel settore di competenza della Task Force South su base Cavalleggeri Guide.

 

Attualmente l’Italia ha circa 4mila militari dispiegati in Afghanistan nell’ambito della missione ISAF. Entro il 31 dicembre 2014 l’intera missione avrà cambiato volto, con il ritiro delle truppe combat e il rischiaramento di diverse competenze sul terreno con l’obiettivo di una rinascita del paese.

 

 

Fonte: Paola Casoli Blog

 

 

 

Share and Enjoy


Leave a Reply