• Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
Vota Questo Articolo

L’Aula della Camera ha detto SI a un ordine del giorno, proposto della Lega Nord, nel quale il governo si impegna a “valutare, in sede di applicazione di riforma del lavoro, le eventuali conseguenze sul comparto pubblico Difesa e Sicurezza, e su quello in cui operano le società di sicurezza privata, qualora incompatibili con la specificità delle rispettive professioni”.

Secondo ha pubblicato Grnet.it, all’inizio il governo difendeva la sua contrarietà alla proposta ma poi si è visto praticamente obbligato a cambiare parere in quanto la maggior parte dei gruppi manifestava la sua adesione all’ordine dei “lumbard”.

Bisogna sottolineare che tramite questa proposta, il governo si limita soltanto a valutare la questione, niente di più.

Infine, l’odg incassa in via libera dell’Aula con 416 voti favorevoli, 7 contrari e 19 astenuti.

Share and Enjoy


Leave a Reply