Vota Questo Articolo

 

Il presidente della Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale, Franco Frattini, chiede all’Unione Europea d’intervenire per la liberazione dei due marò italiani, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, trattenuti in India dal 15 febbraio scorso. Sono sempre di più i politici che si fanno avanti e dichiarano la loro opinione, forse potevano farlo prima, quello sicuramente. Ma va bene lo stesso.

Frattini sottolinea il fatto che la vicenda è accaduta in acque internazionali per tanto deve essere applicata la legge internazionale. “Oggettivamente chi partecipa ad una missione anti-pirateria, una missione voluta dall’Europa e dalle Nazioni Unite, non può trovarsi esposto ad una carcerazione in violazione di regole internazionali”, lamenta. E conclude che l’India deve riconoscere la giurisdizione italiana “se così non fosse, il governo italiano deve chiedere all’Europa di fare un passo formale nei confronti dell’India”.

 

 

Share and Enjoy


Leave a Reply