Esercito Italiano: Ancora morte in Afghanistan

10 giugno 2013 posted by Staff
Esercito Italiano: Ancora morte in Afghanistan 4.40/5 (88.00%) 5 Vota questo articolos

giuseppe la rosaStamattina è arrivato in Italia il feretro del militare, Giuseppe La Rosa, ucciso due giorni fa in Afghanistan. Familiari ed autorità attendevano la salma all’aeroporto di Ciampino. La camera ardente al Celio e i funerali sono previsti alle 18.00 nella chiesa di Santa Maria degli Angeli a Roma.

Il soldato dell’Esercito Italiano, Giuseppe La Rosa, di 31 anni e capitano del Terzo Bersaglieri, è rimasto ucciso questo week end in Afghanistan quando il Lince, sul quale viaggiava è stato colpito da un esplosivo vicino a Farah.

Altri tre italiani sono stati colpiti dall’ordigno, uno dei quali si trova in stato grave, anche se nessuno di loro è in pericolo di vita, secondo hanno assicurato fonti della Difesa.

Cos’è successo?

L’attentato è accaduto alle ore 7 italiane, di sabato 8 giugno, quando un bambino, secondo i talebani che hanno rivendicato l’omicidio, ha lanciato una bomba a mano all’interno del veicolo blindato. I terroristi hanno parlato di “azione compiuta da un coraggioso, eroico ragazzino afghano di 11 anni che ha lanciato la granata”.

Le autorità italiane però, hanno smentito la notizia e parlano di un attacco da parte di “elementi ostili”, uno dei quali “ha lanciato un ordigno all’interno del primo dei tre mezzi italiani”.

Giuseppe La Rosa: Onore

Il capitano del Terzo Bersaglieri, è la 53esima vittima italiana uccisa in Afghanistan dall’inizio della missione, nel 2004. Nato nel 1982, a Barcellona Pozzo di Gotto (Messina), celibe e abitante a Casamassima (Bari). Era la sua seconda missione in Afghanistan, e in precedenza altre tre nei Balcani, La Rosa si era laureato a marzo in Scienze politiche all’Università di Torino.

 

Share and Enjoy


Leave a Reply