Documenti Militari: aggiornamenti (circolare M_D GMIL 1 V SGR 0327930) 2.50/5 (50.00%) 2 Vota questo articolos

Il Ministero della Difesa ha pubblicato una nuova circolare riguardo la redazione dei documenti caratteristici degli appartenenti all’Arma dei Carabinieri e alle Forze Armate. Si tratta di chiarimenti riguardo la compilazione delle documentazioni specifiche nel caso dell’ Esercito Italiano, la Marina Militare, l’ Aeronautica Militare e i carabinieri.

 

L’obiettivo del documento è quello di chiarire dubbi sulle procedure e le interpretazioni della documentazione caratteristica a queste categorie lavorative. Nel concreto, il Ministero pubblica che nell’ultimo anno e in base ai controlli realizzati, ci sono alcuni aspetti che necessitano di approfondimenti e nuove spiegazioni.

 

Documentazione Caratteristica Militari

 

1. Ricompilazione di Documento Annullato

Nella redazione di questo tipo di documenti, annullati d’ufficio o in esecuzione di sentenza dell’autorità competente, gli unici limiti sono individuati nei motivi che hanno provocato l’annullamento. Se si tratta di un documento caratteristico annullato per violazione dei principi di armonia e consequenzialità, viene avviato un nuovo procedimento di valutazione nel quale, compilatore e revisore possono tranquillamente riformulare i giudizi finali, sempre rispettando la legge stessa, per ritrovare l’equilibrio e l’armonia.

 

2. Incarichi di Insegnamento e Frequenza Corsi Documentati sul Modello “D”

Si tratta di incarichi di insegnamento anche di una sola giornata ed è importante distinguere tra: - “Incarico secondario”: correlato a quello principale. Non va redatto documento caratteristico. - “Secondo Incarico”: con fisionomia e continuità autonoma e, per tanto, implica la redazione di un documento caratteristico.

 

3. Documentazione caratteristica dei Marescialli (Interpretazione Lettera e. para 1. Capitolo II delle I.D.C.)

La competenza nella compilazione di questi documenti è limitata a chi effettivamente ha realizzato le valutazioni, senza dimenticare la necessità di doppia revisione di tale documentazione. Se a valutare è un Comandante di Corpo o Ufficiale con il grado pari o superiore a Colonnello, o grado corrispondente, non è necessaria la seconda revisione. Inoltre, l’intervento di un dirigente civile esclude la necessità della revisione da parte di un Ufficiale. Secondo la circolare, se nella valutazione non sono intervenute tutte e tre le autorità e l’ultima ha un grado inferiore a quello di Colonnello, è necessario inserire nello spazio riservato a questa autorità, la dicitura “Comandante di Corpo” per agevolare le attività di controllo.

 

4. Compilazione Modello “D” nel caso di dipendenza tecnica

Nei controlli degli ultimi mesi si sono registrati diversi errori nella compilazione, in quanto molte volte non viene utilizzato il quadro appropriato, posto sulla prima pagina del documento, titolato: “descrizione del compito / dipendenza assolti o dello scopo del corso”, bensì quello relativo agli “incarichi o dipendenze secondarie”. Il Ministero ricorda che quest’ultimo deve essere utilizzato, solo ed esclusivamente, per descrivere eventuali doppi incarichi.

 

5. Redazione della documentazione caratteristica in caso di mancanza di una delle autorità valutatrici, in quanto non nominata.

In assenza di una delle autorità valutatrici nel momento della redazione di un documento caratteristico, dovranno essere le autorità rimanenti a compilarlo. In questo caso, è necessario inserire sul frontespizio del documento, la dicitura “non interviene in quanto non nominato”. Nello spazio dove vanno inseriti i motivi di impedimento. 6. Ricompilazione dei documenti caratteristici Quest’operazione è competenza esclusiva della Direzione Generale del Ministero della Difesa, pertanto non è possibile compilare i documenti caratteristici in “autotutela”.

 

7. Ogni aggiunta scritta a pena nei documenti deve essere validata con la firma autografa del redattore.

In caso contrario potrebbe implicare dubbi interpretativi.

 

Il Ministero della Difesa, nella circolare, ricorda l’importanza di queste procedure e richiede la massima attenzione alle regole appena descritte. È possibile accedere alla circolare completa nel sito ufficiale della Direzione generale www.persomil.difesa.it

 

Share and Enjoy


Leave a Reply