Vota Questo Articolo

Oggi si compiono tre mesi dall’arresto di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due marò arrestati in India sotto l’accusa di aver ucciso due pescatori indiani ai quali avrebbero scambiato per pirati. Il sottosegretario agli Esteri, Staffan De Mistura, è di nuovo in India per proseguire con le negoziazioni per la liberalizzazione dei due fucilieri appartenenti al Battaglione San Marco.

 
De Mistura ha segnalato la sua volontà di “continuare a premere perché i nostri marò prima cambino localizzazione, visto che sono in una prigione anche se attenuata, e poi perché tornino a casa”. Inoltre, ha qualificato il sistema giudiziario indiano come “complesso e lungo”.
De Mistura non è da solo. Una delegazione di parlamentari ha accompagnato il sottosegretario, in Kerala, per supportare le trattative sulla situazione dei due marò. “Concorderemo con il sottosegretario la visita ai marò di una delegazione di parlamentari di tutti i gruppi politici”, ha reso noto Domenico Gramazio (Pdl), promotore della missione parlamentare.

 
Gramazio ha dichiarato di aver ricevuto l’adesione di almeno venti parlamentari che “sosterranno personalmente tutte le spese di viaggio e soggiorno. A parte l’ottimo lavoro di De Mistura, mi sembra che il basso profilo tenuto dal governo non sia stato concludente perché si rinvia continuamente e si arriva a una situazione che è vergognosa sotto tutti i punti di vista”.

 
I due soldati italiani Massimiliano Latorre e Salvatore Girone sono prigionieri in un carcere di Trivandrum da oltre tre mesi. Non ci sono novità sul luogo nel quale saranno giudicati in quanto esiste una lotta tra governo italiano e governo indiano al riguardo. Il primo considera che deve essere applicata la legge italiana in quanto l’incidente è accaduto in acque internazionali mentre, il governo indiano ritiene il contrario.
La cosa peggiore è che, in tutto questo tempo, gli investigatori non sono stati in grado di trovare neanche una prova per dimostrare che sono stati i soldati italiani a sparare.

 

Argomenti correlati:

- Marò arrestati: l’India ci sta prendendo in giro

- Marò arrestati: l’India continua ad incassare

- Fiaccolata solidarietà marò arrestati in India

Share and Enjoy


Leave a Reply