• Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
Vota Questo Articolo

La ”cornice di sicurezza” in Afghanistan e’ ancora ”estremamente precaria” e ”il livello della minaccia e’ risultato elevato anche nella regione occidentale, a responsabilita’ italiana, ove i militari dell’ Esercito Italiano hanno subito ripetuti attacchi e contato nove caduti”. Lo sottolineano i Servizi di sicurezza nella Relazione 2011 al Parlamento sulla politica dell’Informazione per la Sicurezza.

Gli ”elementi di criticità confermatisi nel 2011” sembrano ”destinati a perdurare nel breve-medio termine. Cio’ -viene rilevato nel documento- vale per le tensioni politico-istituzionali come per il processo di transizione, che rischia di fallire in assenza di adeguati progressi in tema di governance e sviluppo socio-economico’‘.

Il Paese ”sembra destinato ad essere ancora teatro di offensive da parte dell’insorgenza”.

Fonte: agenzia Adnkronos

Share and Enjoy


Leave a Reply