Vota Questo Articolo

Foto: Glieuros.eu

Massimiliano Latorre e Salvatore Girone saranno trasferiti, fra 20 giorni ad una nuova struttura. In questo modo abbandoneranno il carcere di Trivandrum, nel quale sono prigionieri dal 19 febbraio scorso, per andare ad una guest house denominata Boston School e situata nella stessa città.
Le autorità dello Stato indiano del Kerala, nel quale sono prigionieri i due marò italiani, ha disposto il trasferimento allo scadere della settimana ordinata dalla Corte Suprema di New Delhi per, appunto, prendere una decisione al riguardo. Questa decisione avviene dopo un largo periodo e diverse riunioni in cui era presente una delegazione di parlamentari italiani.

 
D’altra parte,  è previsto che la polizia del Kerala che si occupa delle indagini nel caso dei marò, presenterà domani al magistrato istruttore le accuse a carico di Latorre e Girone, secondo il quotidiano The Times of India. Il giornale mantiene che la polizia trasmetterà circa 150 pagine con gli indizi a carico dei due militari italiani e la perizia balistica sulle armi sequestrate a bordo della petroliera Enrica Lexie.
Secondo ha pubblicato l’edizione on line della RAI, ”si prevede che il tribunale inizi il processo contro i due militari alla fine di maggio ”. Una fonte della polizia ha inoltre precisato che ”finora sono state formalizzate le accuse soltanto contro i due militari” lasciando intendere che in futuro potrebbero anche includere altre persone nell’atto di accusa.

 
In ogni caso, non è ancora chiaro il luogo nel quale saranno processati i due soldati. Infatti esiste una lotta fra l’Italia e l’India riguardo questo punto, in quanto tutti i due i paesi considerano che devono essere applicate le proprie leggi.

 

Ti potrebbero anche interessare:

- Continuano le negoziazioni per liberare i due marò

- Marò arrestati: l’India continua ad incassare

 

Share and Enjoy


Leave a Reply