• Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
Vota Questo Articolo

Foto: meridiana web magazine

I nostri soldati in Afghanistan sono andati bene questa volta, in quanto è stato individuato e neutralizzato un ordigno radiocomandato, pronto ad esplodere, su una delle strade percorse dai mezzi dei militari italiani. Sono stati alcuni abitanti della zona a scoprire l’artefatto e a segnalarlo al comando del contingente italiano.

 
Secondo l’agenzia di notizie ANSA, la vicenda è accaduta lungo la “route Lithium”, di competenza italiana. Gli uomini della Task force north (su base 8° Reggimento bersaglieri) erano impegnati in un’operazione di pattugliamento insieme a soldati afgani. Il dispositivo è stato fatto esplodere dagli artificieri del 21° reggimento Genio, dopo la messa in sicurezza dell’area.

 
Il fatto che la bomba sia stata segnalata da parte degli abitanti del posto è stato percepito dai militari italiani come una mostra della “vicinanza della popolazione alle forze di sicurezza afgane ed a quelle della coalizione internazionale”.

Share and Enjoy


Leave a Reply