• Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
Vota Questo Articolo

Un attacco suicida registrato a Kabul ha provocato la morte a almeno 56 persone. L’esplosione ha avuto luogo in un santuario della capitale afghana dove un gran numero di fedeli si erano concentrati per celebrare l’Ashura, festa nazionale del paese.
Durante tutta la giornata ci sono state tre esplosioni, quella principale intorno a mezzo giorno nell’ingresso del santuario di Kabul, dove un kamikaze si è fatto esplodere, provocando la morte di civili, molti dei quali erano bambini.
Gli altri due attacchi sono stati registrati a Mazar-I-Sharif e a Kandahar, nel nord del paese.
Il presidente afghano, Hamid Karzai, ha dichiarato che “gli attentati sono stati portati avanti da un gruppo basato in Pakistan” e ha chiesto spiegazioni a Islamabad. Inoltre, ha definito “senza precedenti” gli attentati al santuario di Kabul e ha assicurato che il governo afgano ha avviato un’indagine sui fatti.
Il presidente ha parlato durante una visita in un ospedale dove sono ricoverate diverse persone rimaste ferite nell’esplosione di ieri.

Share and Enjoy


Leave a Reply