Archivi per ottobre, 2013

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
Militari in Congedo: Ricollocazione nel Mondo del Lavoro 2.60/5 (52.00%) 10 Vota questo articolos

Militari in congedo senza demerito: istruzioni e alternative per la ricollocazione nel mondo del lavoro.

L’inserimento nel mondo del lavoro, nel caso di giovani militari in congedo, avviene tramite diversi percorsi:

1. Concorsi Pubblici per Militari in Congedo

Si tratta di concorsi pubblici sia dell’amministrazione di difesa che di altri ministeri

2. Servici Offerti da Previmil

Questi servizi sono offerta dall’Ufficio per il sostegno alla ricollocazione professionale dei volontari militari in congedo. Le formule più usate sono: convenzioni, formazione o progetti con enti pubblici.

3. Altri incentivi

Ulteriori incentivi offerti per la nuova incorporazione dei militari in congedo al mondo del lavoro sono: la consegna di certificati di abilitazione per la condotta di motori alle categorie SSP/TM di militari in congedo; la concessione di certificati professionali che attestino il servizio realizzato prima del congedo, oppure la concessione di un diploma di qualifica.

 

Concorsi Pubblici per Militari In Congedo

militari in congedoLa maggior parte dei concorsi pubblici, soprattutto quelli del Ministero della Difesa, prevedono una riserva di posti a disposizione dei militari in congedo. Di solito, si tratta del 30 % dei posti disponibili. Nel caso di concorsi del Ministero della difesa per l’assunzione di personale civile, la riserva di posti raggiunge anche il 50% dei posti disponibili.

In ogni caso, i militari in congedo interessati devono rispettare i requisiti previsti dal bando di concorso per accedere a questi posti (titoli di studio, punteggio e idoneità).

Inoltre, i militari in congedo con meno di 25 anni, possono accedere di nuovo alle forze armate:

-          Tramite il concorso per volontari di truppa in ferma prefissata di un anno.

-          Tramite il concorso pubblico normale marescialli, se hanno meno di 26 anni.

-          Tramite il concorso per volontari in ferma prefissata quadriennale, se hanno meno di 30 anni.

 

Servizi per Militari in Congedo da Previmil

Il ministero della difesa prevede una serie di servizi per l’inserimento al mondo del lavoro dei giovani militari in congedo che non trovano occupazione nella pubblica amministrazione. In questo senso, la direzione generale delle pensioni militari, del collocamento al lavoro dei volontari congedati e della leva (Previmil), provvede:

-          Attività informativa e promozionale per l’inserimento al mondo del lavoro

-          Formazione professionale. Nello specifico si tratta di percorsi formativi in aree professionali come informatica, vigilanza, sorveglianza privata, autoimpiego o edilizia. Negli ultimi anni, i corsi proposti sono stati: Ranger addetto al controllo del territorio; Formazione assistenti di sistema informatico; Formazione guardie particolari giurate; Formazione in diritto internazionale; Auto imprenditoria; Operatore impianti termici di grande capacità; Conduttore di macchine per movimento terra o Saldatore a filo continuo.

-          Costituzione di cooperative di servizi tra militari in congedo per dare supporto alle forze armate

 

Per ottenere ulteriori informazioni riguardo la ricollocazione dei militari in congedo puoi visitare il sito ufficiale di Previmil attraverso questo link: http://www.difesa.it/SGD-DNA/Staff/DG/PREVIMIL/Pagine/default.aspx

 

 

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
Accademia Navale: Formazione, regole di vita e requisiti per accedere. 4.50/5 (90.00%) 2 Vota questo articolos

Accademia Navale: informazioni utili sulla scuola e i requisiti per accedere.

L’accademia navale si trova a Livorno ed è la principale scuola di formazione per accedere alla Marina Militare. Occupa attualmente una superficie di 215.000 metri quadri approssimativamente ed ospita a 1.250 persone tra allievi ufficiali ed ufficiali partecipanti ai corsi.

 

Formazione Accademia Navale

 

 L’accademia navale è la responsabile della formazione degli aspiranti a far parte della Marina Militare. In questo senso, provvede a:

-          Istruzione e formazione degli aspiranti ad ufficiali in servizio permanente effettivo

-          Istruzione ed educazione degli aspiranti a far parte della Marina Militare a tempo determinato

-          Educazione dei giovani aspiranti a piloti di complemento

-          Perfezionamento dell’istruzione professionale e navale degli ufficiali marina militare

-          Perfezionamento dell’istruzione degli ufficiali di altre forze armate e corpi dello stato

-          Istruzione integrativa ed etico-militare dei militari provenienti di concorso

 

Vita in Accademia Navale

 

A seconda della classe di appartenenza, le regolo di vita in accademia navale sono diverse. Dipende dalle esigenze formative di ogni concorso.

In termini generali, l’attività quotidiana viene articolata su tre blocchi:

-          Mattina: durante la mattina nell’accademia navale vengono svolte le attività teoriche e didattiche presso le aule e i laboratori

-          Pomeriggio: il pomeriggio è normalmente riservato all’attività sportiva e alla formazione strategica o etico-militare

-          Periodo preserale: riservato allo studio

 

Alloggi accademia navale

 

Non tutti gli alunni dell’accademia navale sono obbligati ad alloggiare all’interno della scuola. Infatti, ci sono studenti che vanno a casa tutti i giorni o alloggiano in alberghi privati per conto suo. Gli allevi della 1,2 3 classe dei ruoli normali, gli allevi di AUFP / AUPC e gli ufficiali a nomina diretta sono invece obbligati ad alloggiare all’interno delle strutture dell’accademia navale. Hanno diritto quindi a vitto ed alloggio gratuito.

Gli allevi appartenenti alle altre classi possono scegliere dove prenotare e hanno comunque la possibilità di richiedere un alloggio all’interno dell’accademia navale pagando la pensione prevista.

 

Altre regole nell’Accademia Navale

 

La maggior parte delle regole di vita in accademia navale dipendono dalla classe di appartenenza e dell’anno accademico. In ogni caso, cercheremo di elencare alcune regole generali:

-          Libera Uscita: i permessi e libere uscite sono regolate per giorni ed orari in base al corso di appartenenza. Inoltre, sono previsti diversi week end liberi nell’arco dell’anno scolastico.

-          Mensa: glia allevi obbligati ad alloggiare presso l’accademia navale hanno diritto alla consumazione dei pasti giornalieri in maniera gratuita, mentre che nel caso di frequentatori senza quest’obbligo è a carico dell’amministrazione solo il pasto meridiano dei giorni lavorativi.

-          Ricreazione: tutti i giorni sono previsti spazi liberi da attività.

-          Assistenza sanitaria: il servizio sanitario dell’accademia navale garantisce l’assistenza a tutti i frequentatori dei corsi. In caso però di malattie gravi o patologie di rilevanza considerevole, viene fatto ricorso alle strutture ospedaliere cittadine.

 

Come Accedere all’Accademia Navale?

 

Per accedere all’accademia navale è necessario superare un concorso per esami che viene indetto tutti gli anni.

I requisiti per la presentazione di domanda al concorso per accedere all’Accademia Navale sono:

-          cittadinanza italiana

-          tra 17 e 22 anni

-          diritti civili e politici

-          diploma d’istruzione secondaria

-          idoneità psico-fisica e attitudinale

 

Fonte: Marina Militare

Foto: Marina Militare

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
Entrare nell’esercito: Consigli e guida per l’arruolamento nelle Forze Armate 3.80/5 (76.00%) 10 Vota questo articolos

Entrare nell’esercito. Senti che il tuo futuro appartiene alle Forze Armate? Vuoi far parte dell’ Esercito Italiano ma non sai come fare? Ecco qui una guida utile sulle diverse strade che puoi seguire per entrare nell’esercito. In poche parole, si tratta di cinque percorsi diversi che possono orientarti allora di prendere decisioni e scegliere il tuo posto dentro il mondo militare.

 

Entrare nell’esercito: Percorsi

 

-          Aspirazioni

-          Titoli di studio

-          Età

-          Durata della ferma

-          Concorsi e arruolamento

 

Perché vuoi entrare nell’esercito? Aspirazioni

 

Se hai deciso di entrare nell’esercito italiano seguendo le tue aspirazioni possibilmente conosci già la strada che vuoi percorrere. In ogni casi, ci permettiamo di riflettere un attimo insieme sulle diverse responsabilità e incarichi che puoi assumere come militari e come parte dell’esercito italiano.

Se il ruolo che t’interessa è quello della responsabilità e gli incarichi operativi e di comando, la strada migliore è quella di diventare ufficiale.

Se invece preferisci rimanere in contatto diretto con il personale o acquisire una specializzazione come operatore tecnico di armi o mezzi, la tua strada è possibilmente diventare un sottufficiale.

Nel caso tu preferisca l’azione diretta e il lavoro manuale, i concorsi per volontari sono la tua strada per entrare nell’esercito.

 

Entrare nell’esercito in base ai titoli di studio

 

Entrare nell’esercito italiano attraverso il percorso di titoli di studio permette agli interessati di arruolarsi in base ai propri studi.

-          Se hai la terza media puoi entrare nell’esercito come volontario in ferma prefissata di un anno

-          Se stai finendo il secondo anno di liceo puoi entrare nell’esercito tramite le scuole militari.

-          Con il diploma di maturità puoi accedere ai concorsi per maresciallo ed in alcuni casi, a quelli per ufficiale.

-          Se sei laureato puoi concorrere per fare l’Ufficiale a Nomina Diretta.

 

Percorsi per età per entrare nell’esercito

 

-          Da 15 a 17 anni: accesso alle scuole militari

-          Da 17 a 26: accesso a concorsi per maresciallo

-          Da 17 a 22: accesso all’accademia militare

-          Da 18 a 25 per volontari in ferma prefissata di un anno

-          Fino a 32 anni: concorrere per Ufficiale a Nomina Diretta

-          Fino a 38 anni: per allievo ufficiale in ferma prefissata

 

Durata della ferma

 entrare nell' esercito

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Concorsi e arruolamento per entrare nell’esercito

Per accedere ad ogni ruolo e categoria dell’esercito italiano è necessario superare un concorso. I requisiti per accedere ad ognuno di questi sono presenti nel bando di concorso.

I concorsi per entrare nell’esercito sono pubblici o interni in base alla disponibilità di posti e la categoria di accesso in questione. Per tenerti sempre aggiornato sui concorsi in atto per entrare nell’esercito, segue questo link: Concorsi Esercito Italiano

 

Fonte: Esercito Italiano – Ministero Difesa