Vota Questo Articolo

Sabato prossimo ci sarà una manifestazione di solidarietà a Roma per esigere la liberazione dei due marò italiani, prigionieri in India da quasi tre mesi, senza neanche una prova che dimostri la loro colpevolezza nella morte di due pescatori indiani.

 
Si tratta di una Fiaccolata, organizzata dalle famiglie di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, insieme al Gruppo Facebook “Ridateci i nostri Leoni”, creato appositamente per difendere questa causa e che conta attualmente con circa 67.000 aderenti. Abbiamo parlato con Andrea Lenoci, amico di Latorre e fondatore del gruppo.

 
“Il giorno in cui ho appreso la notizia dell’arresto ho fondato  il Gruppo Facebook “Ridateci i nostri Leoni” con lo scopo di palesare alle istituzioni e all’opinione pubblica la solidarietà ai due militari prigionieri”.

 
Il gruppo, come la manifestazione di sabato, è apolitico ed apartitico, e ha lo scopo di “dare voce al diffuso desiderio di riportare subito a casa due servitori della patria e padri di famiglia. Lo scopo è quello di unire, a prescindere dall’orientamento politico o dalla nazionalità di appartenenza,  tutti coloro che non intendono restare indifferenti alle sorti dei due Fucilieri di Marina: uomini che hanno giurato fedeltà alla Bandiera Italiana, servendola sempre e comunque. Uomini da sempre in prima linea nella salvaguardia delle Libertà e delle Istituzioni”.

 
Sulla Fiaccolata del sabato 12 maggio, Lenoci ricorda che si tratta di un evento a livello nazionale e aperto a tutti che comprenderà la partecipazione di Associazioni Combattentistiche delle varie Forze Militari con i relativi Labari di rappresentanza, Organi di stampa Nazionali ed Esteri, Esponenti Politici, nonché privati cittadini membri del Gruppo “Ridateci i nostri Leoni”. (Foto: Nello Gaudino)



Il corteo partirà da Piazza Bocca della Verità alle ore 20.00 e percorrerà Via Petroselli e Via Venezia sino a giungere alla Piazza Santi Apostoli.

Share and Enjoy


Leave a Reply